e-Sight, gli occhiali tecnologici per ipovedenti

Grandi novità per le persone ipovedenti dopo l’uscita dei nuovi occhiali hi-tech e-Sight.

I dispositivi, che ricordano molto gli occhiali indossati dai protagonisti delle serie televisive nello spazio, rilevano e inviano a due monitor OLED le immagini, regalando una visione nitida e precisa a chi fino ad oggi faticava a vedere.

Si tratta di due piccoli schermi all’interno di questi speciali occhiali che captano le immagini attraverso telecamere e sensori poi elaborate da un software.

L’ipovedente, indossandoli, sarà in grado di percepire ciò che vede in maniera più precisa e pulita.

Un grandissimo passo avanti rispetto alle precedenti tecnologie grazie agli studi di lunghi anni degli ingegneri di e-Sight, soluzioni che ora eviteranno i soliti problemi legati alla perdita dell’equilibrio e al senso di nausea per gli utilizzatori.

La e-Sight è stata fondata da Conrad Lewis, ingegnere canadese impegnato a risolvere il problema degli ipovedenti soprattutto in prima a persona visto che la patologia colpiva le sue due sorelle.

L’ipovisione è un problema che colpisce circa 300 milioni di persone nel mondo ed in alcuni casi porta in breve tempo alla cecità.

Solo in Italia si registrano ben 1.200.000 casi, oggi superabili grazie all’innovativo e-Sight.

In attesa di nuove tecnologie, magari in grado di trasmettere direttamente le immagini al cervello, questa nuova innovazione aiuterà di certo molte persone.

Matteo Venturini

(da “Il Piave”)